Responsive image
Francesco Pannofino, Roberto Corradi

La vita come viene

Racconti di imprese semiserie

in uscita a febbraio 2020

Zelig
2020, pp. 176, 14x21 cm

ISBN: 9788893233323
€ 17,00
In uscita In uscita In uscita
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Prima era una grande voce di doppiatore.
Poi è stato il volto di René Ferretti, il regista di Boris.
I sessant’anni di Francesco Pannofino, raccontati così come sono venuti. Semiseri e quasi per caso.

Un successo straordinario per una vita molto semplice.
Francesco Pannofino racconta i suoi primi sessant’anni di esistenza ripercorrendo quella serie infinita di incontri, vicende, occasioni e vicissitudini che hanno permesso al suo talento di affermarsi e alla sua carriera di portarlo da una parta all’altra del mondo, dove ci fosse bisogno di un volto, di un temperamento o di una voce come quelli del “Panno”. E tutto quasi senza che il nostro si accorgesse di quello che stava succedendo, in una collezione di giorni e poi anni che hanno fatto diventare Francesco uno degli attori più amati dal pubblico del cinema e della tv di oggi ma non l’hanno mai allontanato dalla sua adorata famiglia e dalle squisite polpette di mamma Angela.
Quella di Pannofino è la storia di un uomo che ha costruito il suo professionismo senza fare mai niente, alla fine, “a cazzo di cane”, riuscendo a non “smarmellare” nulla ma forse solo continuando a ripetersi “dai, dai, dai” tutte le volte che serviva tenere duro e aspettare che arrivassero quegli applausi e quell’affetto che oggi tutti gli tributano, compresi i “grazie” di quegli attori americani che, senza la sua voce, non sapremo mai quali sorti avrebbero avuto nell’Italia di questi anni.

Autori

Francesco Pannofino

Francesco Pannofino, classe 1958, è nato a Pieve di Teco, in Liguria, ma è universalmente riconosciuto come uomo di Roma. È uno degli attori e doppiatori più amati d’Italia e per diventarlo, da quando è giovanissimo, ha recitato in teatro, in tv e al cinema con la stessa generosità e bravura con cui affronta gli infiniti ammiratori che lo fermano, gli chiedono autografi, lo molestano con affetto.
Inutile dire che finché Clooney non avrà imparato benissimo l’italiano, per noi George avrà sempre la sua voce.

Roberto Corradi

Roberto Corradi (1976), romano, deve i suoi inizi a Corrado Mantoni. Come autore ha lavorato con Alberto Sordi, Enrico Montesano, Enrico Vaime, Lillo & Greg, Maurizio Battista, Marco Travaglio, Maurizio Costanzo, Marco Presta, Antonello Dose, Sabina Guzzanti e Rodolfo Laganà. Per Radio2 ha creato e interpretato rubriche e personaggi per «610» e il «Ruggito del Coniglio», ha fondato e diretto il settimanale umoristico «Il Ruvido» e, per «Il Fatto Quotidiano», l’inserto satirico «Il Misfatto». Scrive per il teatro e la TV, legge regolarmente «Topolino», odia chi scrive ‘centra’ per intendere ‘c’entra’ e sa fare il pandoro.