Responsive image
Alda Merini, Cosimo Damiano Damato

E poi fate l’amore

in uscita a marzo 2020

Zelig
2020, pp. 176, 14x21 cm

ISBN: 9788893233347
€ 17,00
In uscita In uscita In uscita
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Dieci anni dopo la sua scomparsa, Alda Merini resta “la poetessa” dei nostri giorni.
Cosimo Damiano Damato, “amico di pietà nascoste”, ci racconta i suoi ultimi incontri con la Signora dei Navigli, le ultime grandi parole di poesia che ci ha regalato.

«Io guardo la tua anima e mi sento disincantata.
Ci sono donne che hanno inventato la favola della bruttezza. Ci sono donne che hanno inventato la favola della bellezza. Ma il vero mostro che abbiamo in noi è la nostra pietà. La pietà non si compra.
Cosimo, io e te siamo amici di pietà nascoste»

Alda Merini

A dieci anni dalla scomparsa, Cosimo Damiano Damato ci racconta la “sua” Alda Merini, con la quale ha condiviso una corrispondenza d’amorosi sensi.
Tutto parte dai versi de La favola della bellezza, che Alda ha dedicato (e dettato al telefono) a Damato pochi giorni prima del suo volo, il giorno dei Santi nel 2009.
La poetessa dei Navigli si abbandona a un racconto di sé puro ed elegiaco, mettendo a nudo la sua anima. Un dialogo privato che trasuda dolore ma che rivela la sua parte più segreta e nascosta, la sua sapienza antica e il suo candore. In queste pagine è tutto l’insegnamento della Merini, il suo vero testamento spirituale, che è semplicissimo ed essenziale come un detto evangelico: cercare la poesia in tutto, nelle cose più semplici e più piccole. Perché la poesia è ovunque. Anche – e forse soprattutto – in quell’ultima frase, che pronunciò poco prima di andarsene. Una meravigliosa sintesi di vita e di arte: «Vi ho amato tutti».

Autori

Alda Merini

Alda Merini (Milano, 21 marzo 1931 - 1º novembre 2009). Poetessa, scrittrice e aforista. Spinta da Giacinto Spagnoletti, suo vero scopritore, esordisce come autrice alla tenera età di quindici anni.
Tra le sue opere più celebri ricordiamo La Terra Santa, pubblicato nel 1984. Nel 1993 riceve il Premio Librex-Guggenheim “Eugenio Montale” per la Poesia, come altri grandi letterati contemporanei prima di lei.

Cosimo Damiano Damato

Cosimo Damiano Damato è nato a Margherita di Savoia nel 1973. La Cineteca Nazionale gli ha dedicato la retrospettiva Visioni, fantasie, sogni, rivoluzioni, poesie e follie. A teatro ha lavorato, tra gli altri, con Luis Bacalov, Giancarlo Giannini, Catherine Deneuve, Michele Placido, Riccardo Scamarcio, Lucio Dalla, Renzo Arbore, Moni Ovadia. Ha diretto il cartoon La luna nel deserto, scritto con Raffaele Nigro. Fra i documentari: Una donna sul palcoscenico con Alda Merini e Mariangela Melato presentato al Festival di Venezia. Arnoldo Foà, Io sono il teatro. Oscia, la bellezza di Tonino Guerra, Prima che il Gallo canti - il Vangelo secondo Andrea, con Don Andrea Gallo. Tu non c’eri è il cortometraggio scritto da Erri De Luca con Piero Pelù, Brenno Placido e Bianca Guaccero. Per il teatro ha scritto e diretto lo spettacolo musicale Il bene mio con Lucio Dalla e Marco Alemanno. A Fernando Di Leo ha dedicato il film Fernando l’ultimo poeta rivoluzionario venuto dal Sud con Michele Placido. Come poeta ha pubblicato La stanza sul porto (Acquaviva, con prefazione di Alda Merini), La quinta stagione (Aliberti, con prefazione di Erri De Luca), Con Dante & Descartes ha pubblicato Il piantatore di Alberi, L’ultima sequenza di un film di Jarmusch e Leonard Cohen è tornato. Ha scritto e diretto videoclip a cartoni animati. Con Erri De Luca ha scritto a quattro mani la graphic novel L’ora X, una storia di Lotta continua (con i disegni di Paolo Castaldi) per Feltrinelli Comics. Fra i riconoscimenti ottenuti il Premio Matteo Salvatore, Premio Palmi Sud del Mondo, Premio Roma Video Clip.