Responsive image
Francesco Bonazzi

La rivoluzione senza nome

Credere disobbedire combattere

Saggi
2020, pp. formato liquido, ePub

ISBN: 9788893233859
€ 6,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Dieci tesi spiazzanti. Dieci cazzotti nello stomaco al conformismo, al politicamente corretto, a tutti quelli che benpensano. Licenzia lo Stato badante. Non consegnare il tuo corpo. Sfonda la città vetrina. Gambizza l’elettore che è in te. Sono solo alcune delle provocazioni che Francesco Bonazzi elenca in questo libro sicuramente unico nel panorama dell’analisi socio-politica attuale, a metà fra il pamphlet e il manifesto d’azione. Un inno, uscito dalle viscere e dal cervello insieme, alla disobbedienza totale, ad un neo-anarchismo personale, vissuto in autonomia di coscienza, con la convinzione che bisogna prima distruggere tutto, per poi costruire. Una proposta di rivoluzione permanente contro i rivoluzionari specializzati, «preparando nella clandestinità quotidiana dei gesti e dei sogni la sua coerenza esplosiva».

Autore

Francesco Bonazzi

È giornalista professionista, corrispondente dall’Italia per l’agenzia inglese Alliance News, collabora con il settimanale «Panorama» e «La Verità» occupandosi di economia, finanza, politica e giudiziaria. Ha lavorato per l’Ansa a Washington e a Milano, ha condotto decine di inchieste per «l’Espresso», «Il Fatto Quotidiano», «Il Secolo XIX» ed è stato vicedirettore di «Dagospia». Nel 2004 ha pubblicato Telekom Serbia. L’affare di cui nessuno sapeva (Sperling & Kupfer) e nel 2009, insieme a Bankomat, ha scavato nelle malefatte dei principali banchieri italiani con Prendo i soldi e scappo (Il Saggiatore). Nel 2019 ha pubblicato Viva l’Italia! Contro l’economia della paura. Perché non siamo il malato d’Europa (Chiarelettere). Scrive come freelance per chiunque gli pubblichi i pezzi senza censure e nel tempo libero vaga per le Alpi.