Responsive image
Roberto Bellini

Maledetto Champagne

Wine & Book
2015, pp. 228, 16,5x24

ISBN: 9788899276423
€ 20,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 20,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Sinossi

Sono trascorsi trecento anni dalla morte di Dom Pérignon, avvenuta nel settembre del 1715. Riflettendo sulla figura di questo eno-monaco, non fu enologo per scelta, e nemmeno per vocazione, perché alte erano le sue attitudini professionali, tanto che qualcuno giurò fosse addirittura astemio; ecco, questo monaco benedettino s'è trovato suo malgrado coinvolto nella creazione dello Champagne. Questa ricorrenza è diventata uno stimolo, forse una scusa, per ridettagliare e ampliare un viaggio interiore nell'universo Champagne. Un vino che nell'attraversare tre secoli ha lasciato segni incancellabili del suo passaggio nelle espressioni della civiltà europea, frantumando regole e tabù, accomunando classi sociali d'estrazione antagonista e distraendo dall'astemia intere generazioni. È il vino dell'accordo e del compromesso enologico-sociale, è il primo e unico vino bipartisan che la storia ci ha presentato.

Autore

Roberto Bellini

Roberto Bellini nasce a Marradi (FI), ai piedi dell’Appennino Tosco-Emiliano, un luogo in cui la vite non gradisce abitare e dove aleggia un che di maledetto spirito campaniano. Non c’è vino (pensato) nella sua vita finché non si ritrova a dirigere un’azienda vitivinicola in provincia di Siena nel 1977. Lì impara i primi rudimenti di viticoltura ed enologia, c’è un effetto contagio che lo spinge a frequentare i Corsi AIS per Sommelier. Gli anni Settanta stanno finendo quando una circostanza del tutto casuale lo fa imbattere nello Champagne e, verrebbe da dire, “maledetto il giorno che ti ho incontrato”. È amore a prima vista. La Francia diventa quasi una seconda patria, qualcuno sospetta che la conosca meglio dell’Italia. Il vino penetra lentamente nelle sue fibre mentali, diventa docente AIS prestissimo e sviluppa un percorso didattico che lo porta a divulgare la figura del sommelier nel mondo, giungendo a ricoprire più volte la carica di vice presidente dell’Associazione Italiana Sommelier. La passione per lo Champagne si concretizza con il conseguimento del titolo di Ambasciatore dello Champagne nel 2005, vincendo il primo concorso europeo istituito dal Comité Interprofessionnel du vin de Champagne. Tra gli ultimi libri pubblicati troviamo “In vino Eroticus”, “In vino Erectus” e “Champagne - Degustare il mito”.

Eventi

Alla stazione Leopolda di Firenze va in scena il Food and Wine in progress

Firenze - 08 Novembre dalle 15:00 alle 18:00
Stazione Leopolda, Viale Fratelli Rosselli, 5, 50144

Food and Wine in Progress. Visioni, valori e vantaggi. È il titolo dell’evento che si svolgerà alla Stazione Leopolda di Firenze dall’8 all’10 novembre 2015.

Recensioni
Bruno Gambacorta, Tg2 Eat Parade, 15/01/2016

Puntata del 15 gennaio 2016 - Minuto 09.42

Gabriele Ottaviani, Convenzionali, 03/01/2016

Maledetto Champagne